Noi crediamo che sia possibile rendere migliore la nostra società facendo incontrare persone e prospettive diverse per ri-creare i nostri sistemi e, con loro, anche noi stessi.

Pensiamo che, di fronte a sfide complesse, tutti gli attori coinvolti possano lavorare insieme per scoprire modi nuovi e condivisi per affrontarle.

Per questo aiutiamo i singoli e le organizzazioni a immaginare, progettare e costruire percorsi evolutivi e gruppi che siano in grado di impegnarsi con passione e competenza per valorizzare le risorse disponibili mobilitando l'intelligenza personale e collettiva per creare un futuro migliore per sé, per la propria organizzazione e per la comunità più ampia.

Noi crediamo possibile liberarsi dall'influenza negativa che, soprattutto nel mondo occidentale, esercita, sulle persone e sulle imprese, la dannosa combinazione di tre miti ‘della scarsità’. Questi sono riassumibili in “non ci sono risorse sufficienti per tutti”, “più è meglio”, “le cose sono come sono”.

Possiamo, invece, accorgerci che il nostro è un tempo di abbondanza. Nel mondo contemporaneo, infatti, il progresso tecnologico ha già generato enormi incrementi di produttività e di conoscenza diffusa e accessibile. E anche le risorse naturali non rinnovabili, oggettivamente limitate, possono essere utilizzate in modo più razionale, lungimirante e sostenibile, così da superarne la relativa scarsità.

A noi piace lavorare per far emergere questa nuova consapevolezza e sostenere azioni con essa coerenti.