lente rossa

Ultimo appuntamento con Inn Palestra, allena-menti all'innovazione ispirato al modello delle 4 lenti di R. Gibson.                                                                                                                                                                                                                        

Siamo giunti alla conclusione di questa edizione del ciclo Inn Palestra, interamente dedicato alle skill da allenare per essere innovatori.

 

Nel nostro percorso ora, guarderemo attraverso la lente rossa del modello di Rowan Gibson: “comprendere i bisogni”. La nostra domanda dunque sarà: cosa sappiamo realmente dei bisogni insoddisfatti dei nostri clienti?

Per saper essere innovatori è indispensabile anche imparare a guardare le cose dal punto di vista del cliente, intercettare i suoi problemi irrisolti, i bisogni espressi ma insoddisfatti o quelli proprio inespressi.

Un modo efficace per farlo è quello di adottare il cliente come punto di partenza dal quale generare nuove idee.
Ma il cliente sa sempre e in maniera chiara ciò che desidera o ciò di cui ha bisogno?

Un esperimento molto interessante, che ci fornisce un valido esempio, è sicuramente quello tentato dalla Pulte Homes. Stiamo parlando della più grande azienda degli Stati Uniti nel settore dell’edilizia.
La Pulte Homes ha deciso di investire molto tempo dedicando migliaia di ore a parlare con proprietari di case per comprendere le loro preferenze nella disposizione degli ambienti in modo che si adattassero al loro stile di vita.

Attraverso questa modalità la Pulte Homes ha creato alcuni prototipi partendo dai feedback degli intervistati e poi organizzato dei focus group che hanno analizzato e commentato i vari prototipi fisici.
Una delle idee nate da questo esperimento è stata quella di realizzare vicino all’ingresso della casa uno spazio in cui lasciare borse e scarpe e un’altro per i bambini, in prossimità della cucina, in cui svolgere i compiti.
Lo slogan della Pulte Homes è che le case sono “Costruite partendo dall’idea”.

Per interpellare in modo efficace il cliente è utile avvalersi di diversi strumenti come questionari e focus group, ma il segreto perchè questo sia realmente efficace è immergersi nell’ambiente del cliente e provare a immedesimarsi in lui, a fare nostri i suoi bisogni e le sue emozioni immaginando così una soluzione concreta per una persona reale.