di Myriam Ines Giangiacomo - 
Lunedì 4 Aprile, il primo dei 4 appuntamenti del percorso  Inn Palestra, strutturato sul modello delle lenti di Rowan Gibson.

Lunedì 4 Aprile, avrà il luogo il primo dei 4 appuntamenti del percorso InnPalestra, strutturato sul modello delle lenti di Rowan Gibson.
Protagonista del percorso sarà la figura dell’innovatore, di cui definiremo le caratteristiche e le skill attraverso una serie di attività volte alla costruzione di un significato comune.
Ogni incontro, delle durata di 3 ore, all'ora dell'aperitivo, è basato su un presupposto: i risultati creativi sono conseguenza dell’istruzione e della capacità delle persone.
Questo concetto si afferma nella storia a partire dal Rinascimento, in precedenza infatti si credeva che la creatività fosse pura emanazione divina.

L’idea che la creatività potesse essere il prodotto delle persone, in funzione delle loro conoscenze e competenze, segnò l’inizio di una nuova epoca, affermando il valore della sperimentazione e della scoperta.
In particolare, possiamo individuare 4 prospettive mentali, quattro schemi di pensiero tipici della mentalità rinascimentale legati, ancora oggi, al concetto di creatività e innovazione. Il primo aspetto caratterizzante gli innovatori del Rinascimento è il loro spirito anticonformista, la tendenza a porsi delle domande che mettano in discussione assunti ben consolidati, basti pensare a Galilei, Keplero e Copernico che per primi misero in dubbio che la terra fosse al centro dell’universo.
Questo atteggiamento corrisponde, nel modello di Rowan Gibson, alla prima lente, di colore giallo, associata alla capacità di “sfidare le ortodossie”.

Il primo laboratorio sarà incentrato sulla lente gialla, i partecipanti verranno coinvolti e guidati in una serie di attività finalizzate alla costruzione di un significato condiviso per l’espressione “sfidare le ortodossie”. In seguito entrerà in gioco l’esperienza reale di ogni partecipante che verrà invitato a chiedersi cosa significhi nella propria quotidianità sfidare le ortodossie in funzione del contesto di riferimento. Da qui nascerà l’impegno di allenare la propria sfida alle ortodossie nella realtà quotidiana.

Inn Palestra si basa su una convinzione fondamentale: crediamo nell’intelligenza collettiva, nella possibilità di costruire significati che si arricchiscano del contributo degli altri per allargare il punto di vista di ognuno. Il nostro metodo è basato sulla costruzione partecipativa di un significato condiviso e sull’allenamento. Le nostre prospettive e il nostro punto di vista si allargano proprio grazie al dialogo, l’interazione e la condivisione con gli altri. Tutti in aula il 4 Aprile per il primo dei nostri allena-menti!